ABC... della Moda


Giusto per continuare sulla mia strada e fare un po' la "maestrina"... (Da quando ho comprato i miei Ray Ban da vista nuovi mi sta piacendo moltissimo!!!)


Ho notato che spesso alcune delle persone con cui parlo di moda rimangono un po' con un enorme punto di domanda in faccia quando uso determinati termini o chiamo gli accessori con il loro nome specifico a molti sconosciuto!
Ammetto che io stessa a volte abbia dovuto googlare alcune parole!




Detto ciò, ho pensato potesse essere utile un bel vocabolario della Moda!

Come si dice???
Una parola al giorno leva la curiosità di torno... e ci permette di essere preparatissime!!!










ANIMALIER:

La fantasia del mantello di animali come tigre, zebra e leopardo su tessuti o pelli, per un gusto safari-glamour.












BANGLE:
Bracciale rigido a fascia, alto e bombato. Lanciato negli anni ’70, torna nei materiali più disparati, dai metalli al legno, alle plastiche più colorate. 



Per saperne di più potete dare un occhio a questo articolo:
http://www.marieclaire.it/Moda/Bangle-Mania






BUSTIER:
Top rigido, senza spalline. Stretto in vita, nasconde la pancia e mette in luce fianchi e seno. Con scollature a cuore, a fascia o a balconcino, serve anche come push-up.

PRATICAMENTE FA MIRACOLI!!! LO VOGLIOOOO!!!

;) ;) ;)





CAMOUFLAGE:




Fantasia militare lanciata negli anni ’60 e tornata protagonista negli ’80.

È il tessuto mimetico a macchie verdi e beige che, dopo i primi flash dell'anno scorso sta ancora tanto spopolando oggi!!!





CHANDELIER:

Gli orecchini “a lampadario”: pendenti importanti e scenografici, illuminati dai bagliori degli swarovski e di pietre coloratissime. Ma spazio anche all’oro e ai richiami etnici.


CHIODO:


Il chiodo è il nome con il quale in Italia viene indicato il giubbotto di pelle, tradizionalmente di colore nero e lungo fino alla vita, il cui nome commerciale è PERFECTO. Questo tipo di giubbotto fu introdotto nel 1928 dalla Schott NYC.
Benché sostanzialmente invariato nel design, il chiodo ha subito qualche lieve modifica negli anni per potersi adeguare alle mode del momento. Negli anni settanta viene decorato con borchie, catene ed altri accessori per seguire i dettami delle tendenze rockettare in particolar modo punk, da ciò si spiega il nome italiano "chiodo" ad indicare appunto un giubbotto chiodato. 
Oggi il chiodo è più sagomato e sempre attualissimo in tutte le varianti di colore di questa primavera!!!


CLUTCH:

Dal verbo to clutch (AFFERRARE) nasce il must have di questa P/E 2013!!!
La borsa che appunto si "afferra" con una sola mano... sempre più piccola...
Quest'anno anche sempre più colorata e dalle forme sempre più originali...
Odio&Amore di ogni donna che permette di portare con se solo un rossetto!!!

Nasce come borsa da sera chiamata prima pochette ma le rivisitazioni fatte su questo piccolo oggetto glamour la vedono protagonista anche di giorno, da abbinare ai jeans e persino al camicione hippy!




CUISSARDES:

Stivali da vera diva, altissimi, che coprono il ginocchio e arrivano quasi fino all’inguine. Come se fossero delle calze di pelle... quelli di Pretty Woman per intenderci!!!

Ad esempio, gli stivali sulla passerella di Mila Schön per l'autunno/inverno 2013-14 non sono alti ma altissimi, ricoprono e fasciano completamente le gambe. Lasciati sparire sotto cappotto, gonne e shorts sembrano quasi dei leggings di pelle. Ma niente stiletto, il tacco è solido.
Un solo colore: il nero. 

Ma ce ne sono anche modelli piatti, che strizzano l’occhio a quelli dei pescatori.



2 commenti:

Francesca Monterosso ha detto...

Il vocabolario della moda!!!! che genialata!!!! Good Job Margot ;) mi stra-piace!!!!!

Margot GetIT ha detto...

GRAZIE CARA!!!!
Sono molto lusingata!!!!!
;)